Accostamenti per una buona macedonia di frutta

Con un po’ di fantasia è possibile preparare delle ottime macedonie con frutta fresca, frutta esotica sciroppata o frutta surgelata a piacere.

Le combinazioni più usate sono:

  1. Fragole con lamponi, ciliegie e melone
  2. Albicocche con pesche, amarene e ananas
  3. Prugne con pesche e pere
  4. Mele con pere, uva bianca e nera e pesche
  5. Pompelmi con arance, banane e ananas
  6. Mandarini con arance, banane e datteri

Per prepararla nel migliore dei modi, lavate e sbucciate, snocciolate la frutta togliendo i semi interni;
tagliatela a cubetti, a bastoncini o a fette e, se si tratta di fragole e lamponi, lasciatele intere o dimezzatele solamente;
irrorate la frutta tagliata con il succo di limone, in modo che la polpa conservi il suo colore originale senza scurirsi: questo vale soprattutto per le mele, le pere, le pesche, le albicocche e le banane.

Per dolcificare potete usare zucchero o miele. La frutta sciroppata è normalmente già zuccherata e, per renderla più gustosa, volendo, si può aggiungere un po’ di liquore come maraschino, kirsch, acquavite di lamponi, liquore alle prugne, Grand Marnier, rum o anche brandy. Alla fine si può aggiungere alla macedonia noccioline, mandorle, pistacchi o gherigli di noci tritati.

Prima di servire, guarnite la macedonia con panna montata o servite una salsa alla vaniglia a parte. Siccome l’aroma e il profumo della macedonia si può gustare solo quando questa è ben fredda, lasciatela sempre riposare almeno un’ora nel frigorifero prima di servirla.

Lascia un commento