Asparagi e vino da abbinare

30 Marzo 2015 redazione 0

Quando preparate un piatto di asparagi, che sia un contorno o una minestra, vi consigliamo di abbinarci un buon vino bianco, come quello dei Castelli Romani, secco sugli 11-13°, da servire ovviamente fresco intorno ai 6-8°. L’abbiamo provato questa sera a cena.

Parliamo un po’ di vino.

24 Febbraio 2015 redazione 0

In senso lato, cioè parliamo del posto dove dovrebbe essere conservato. Che questo posto debba essere la cantina, è assodato, però non tutti sanno quali sono i requisiti giusti. Innanzitutto deve essere fresca, ventilata e a temperatura costante, qualunque sia il tempo che fa fuori, deve essere buia, perché la luce nuoce al vino e deve essere lontano dalla strada, dall’impianto di riscaldamento e dall’ascensore, perché non riceva vibrazioni. Bisogna anche evitare la “coabitazione” con altri prodotti che emanano un forte odore come le mele, i meloni, l’aceto, il petrolio e altri simili. Le bottiglie devono smpre essere riposte coricate, salvo particolari eccezioni, in modo che il tappo sia sempre bagnato dal liquido ed eviti di seccarsi, provocando l’ingresso dell’aria. Le bottiglie che si vuole lasciare invecchiare non vanno mai mosse, neppure spolverate fino al momento della degustazione, polvere e ragnatele infatti, sono proprio il loro biglietto da visita e ne garantiscono la geniunità e ne provano l’invecchiamento. Se proprio non potete avere tutti i requisiti necessari, almeno cercate di avere buon senso. Ciao!